Crema di radicchio in cialda di mandorle

Persone
10
Tempo preparazione
30,0 (h.m)
Tempo cottura
10,0 (h.m)
Crema di radicchio in cialda di mandorle
Ingredienti
Per le cialde:zucchero a velo - 250 grfarina - 250 grlatte - 250 grmandorle grattugiate finemente - 50 grPer la crema:Radicchio Variegato Castelfranco - 600 grzucchero - 100 grrhum - 1/2 dlmascarpone - 500 grzucchero a velo - 100 gralbumi montati a neve - 5Strega - 1/2 dlmiele d’eucalipto - 100 gr
Descrizione
Preparate innanzitutto le cialde. In un contenitore capace, mescolate con un mestolo di legno gli ingredienti per le cialde. fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Distribuite l’impasto confezionato su una placca da forno, rivestita di carta antiaderente, in dieci quantità uguali. Spalmatelo uniformemente a mo’ di dischi, del diametro di 10 cm, aiutandovi con una spatola e infornate a 200° per 8-10’. Togliete i dischi dal forno quando i lati esterni saranno dorati e, con l’aiuto di una spatola, modellateli ancora caldi, dandogli la forma di cestello. Tenete in disparte le cialde preparate.
Preparate ora la crema.
Mondate e lavate accuratamente il radicchio, tagliatelo poi a julienne regolare. In una padella capace, a fuoco vivo fate fondere lo zucchero, incorporatevi il radicchio e bagnate con il rhum. Lasciate asciugare e rendere simile a una marmellata. Montate gli albumi con lo zucchero a velo e il profumo di Strega. Sarebbe utile eseguire quest’operazione a bagnomaria, in acqua non bollente, per permettere la formazione di una meringa. Togliete dal fuoco e incorporate il mascarpone e poco miele, mescolando delicatamente con una frusta facendo attenzione che il composto non smonti.
Riempite le cialde col radicchio brasato, nappate con la meringa al mascarpone, lasciate cadere le gocce di miele caldo e decorate con frutta candita.
Il dessert potrà essere servito indifferentemente tiepido o freddo.
Suggerimenti