Formaggio Morlacco

Massiccio del Monte Grappa
Formaggio Morlacco
Negli alpeggi del Massiccio del Grappa da giugno a settembre viene prodotto un formaggio che ha radici antiche: il Morlacco. Noto anche come Morlach, Burlach o Burlacco, è un formaggio di latte intero vaccino tenero, magro e a pasta cruda.
La pasta è molle, bianca come la neve, con occhiatura piccola, lievemente paglierina da matura. La crosta è appena percepibile, tenera e striata.
Il sapore è fortemente salato, con profumo intenso che si accentua con la maturazione.
Si consuma fino a un massimo di 90 giorni dalla produzione, in abbinamento a vini bianchi leggeri.
Suggerimenti
Per il formaggio Morlacco a latte crudo d’alpeggio è stato istituito un Presidio Slow Food con lo scopo di valorizzarlo e differenziarlo dalla produzione più banale realizzata in pianura dai caseifici con il latte pastorizzato.
Il formaggio viene prodotto in estate con metodi artigianali da tre malgari del Monte Grappa: il morlacco del Presidio può essere consumato fresco, dopo 15 giorni dalla lavorazione, o può essere consumato fino a tre mesi.
Non è un formaggio da fine tavola: come vuole l’abitudine dei malgari è il tipico cacio-alimento, che si consumava a partire dalla colazione del mattino sino al pasto serale accompagnato da polenta, patate lesse o pane casereccio.

Link Fonti Documenti