Biscotti Baicoli

Biscotti Baicoli
Da ormai due secoli il biscotto più caratteristico di Venezia è il Baicolo. Fu creato nel settecento dalle offellerie e panetterie per le botteghe del caffè ed era di moda servirlo con lo zabaione. Era anche un biscotto talmente secco tanto che era il dolce dei commercianti veneziani che facevano lunghi viaggi in mare: se conservato in scatole di latta, poteva mantenere la sua fragranza per lunghi periodi senza subire l'attacco dell'umidità e del tempo.
Ha la forma di sottilissime fettine di pane e per questo motivo assomiglia ai piccoli branzini di laguna, i baìcoli: da qui il suo nome.
La sua preparazione richiede una lunga e complessa lavorazione, prevede due momenti di lievitazione e una doppia cottura in forno.
Oggi i baicoli sono molto diffusi non solo a Venezia, ma anche nelle zone del padovano e trevigiano vicine al territorio veneziano. Vengono generalmente serviti, oltre che con il classico zabaione, anche con una crema di mascarpone o con la cioccolata calda.
Suggerimenti
Foto: www.cookaround.com

Link Fonti Documenti