Amaretti di Spilamberto

Arte pasticcera
Emilia Romagna
Spilamberto
AmarettiSpilamberto
E' un dolce amaro prelibato che solo a Spilamberto si può assaporare. Conosciuti nella migliore tradizione gastronomica sin dal secolo XVII, questi amaretti sono dolci a lunga conservazione, morbidi, delicati e lievitati.
La loro tradizione si perde nei secoli passati ed è particolarmente di vecchia data, poiché si sa che esisteva da molto tempo nei paesi vicini questo detto: Te et vè bain a impilar gli amaratt a Spilambert (tu vai bene a impilare gli amaretti a Spilamberto), detto in senso denigratorio a chi faceva malamente e malvolentieri il proprio lavoro.
"Da non confondersi con gli amaretti di Modena o l'amaretto duro che sa solo di liquirizia" così dicono le massaie spilambertesi depositarie della ricetta che, come quella del Balsamico e del Nocino, si tramanda di madre in figlia.
Suggerimenti

Si consiglia di consumarli preferibilmente a fine pasto con qualche goccia di <b>aceto balsamico tradizionale</b>.

Link Fonti Documenti