Zuppa di aragosta alla castellanese con crostini di pane casereccio

frase tutte le parole


gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf

Zuppa di aragosta alla castellanese con crostini di pane casereccio

Piatti Unici - Pesce
Castelsardo (SASSARI)- SARDEGNA


-Difficolt�:

-Persone:
4

Zuppa di aragosta alla castellanese con crostini di pane casereccio

Tagliare l’aragosta ancora viva: la coda a medaglioni, la testa spaccata in due. Estrarre dal crostaceo la salsa e le eventuali uova e metterle da parte. Immergere i pezzi di carapace che non servono per l’elaborazione del piatto nel litro d’acqua e tenerla sempre calda, servirà durante la preparazione del piatto stesso. Far appassire la cipolla con aglio peperoncino e olio extravergine di oliva. Aggiungerci le interiora dell’aragosta e sfumarle col vino bianco. Aggiungere i pomodori e far leggermente rosolare. A questo punto unire l’aragosta e far soffriggere il tutto per cinque minuti, spruzzare il brandy o cognac e flambare.
Ora iniziare ad aggiungere l’acqua un po’ alla volta, salare, insaporire con basilico e prezzemolo e lasciar cuocere per 15-20 minuti. La zuppa è quasi pronta.
Sistemare l’aragosta nel piatto da portata, rapprendere il brodo per qualche minuto e servirlo con i crostini di pane casereccio ben croccanti.

-ingredienti
- aragosta - 600 gr
- cipolla tritata - 1/2
- pomodori maturi - 200 gr
- acqua - 1 litro
- Vermentino di Sardegna - 1 bicchiere
- sale
- aglio
- peperoncino
- basilico
- prezzemolo
- cognac o brandy - q.b.
- ST - Suggerimenti:

Fonte: cucina.blogautore.espresso.repubblica.it

gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf