Funghi pinaroli ripieni

frase tutte le parole


gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf

Funghi pinaroli ripieni

Verdure Legumi Funghi - Funghi
(TRENTO)- TRENTINO ALTO ADIGE

-Preparazione: min. 20
-Cottura:
min. 20
-Difficolt�:

-Persone:
4

Funghi pinaroli ripieni

Prendete i funghi pinaroli, chiamati appunto dal pino, perché crescono solitamente ai piedi del pino nero. Usate solo quelli intonsi, con il cappello perfettamente sano, concavo e sodo. Tagliate il gambo, appena sotto alla saldatura tra questo e il cappello, per ottenere una serie di scodelete. Pulite i funghi con uno straccio di cotone, ma non lavateli.
Preparate poi il ripieno, usando pangrattato, il battuto di prezzemolo, un uovo, del formaggio grattugiato (oltre al Vezzena si può usare Spressa o grana Trentino) impastando magari pure qualche anellino del gambo del pinarolo, precedentemente tagliato.
Riempite queste naturali scodelete dei funghi – appunto la tipica forma concava del cappello del miceto – deponeteli uno vicino l’altro, in una teglia da forno, unta con un filo di burro, cospargendo ancora con qualche fiocco di burro.
Con il forno già caldo, infornate e lasciate cuocere (una ventina di minuti) comunque sino a quando sul ripieno si formi una crosticina dorata.

-ingredienti
- pinaroli (Lactarius delicius) - 8
- prezzemolo - q.b.
- pangrattato - q.b.
- uova - 1
- vezzena stagionato grattugiato - un cucchiaio
- burro - q.b.
- sale e pepe - q.b.
- ST - Suggerimenti:

Vino consigliato
Trentino Müller Thurgau.
Note e curiosità
Le bizze delle stagioni influiscono sempre più pesantemente sull’andamento della raccolta dei funghi. Se ne trovano sempre meno. Anche quelli un tempo ritenuti meno pregiati. Come appunto i pinaroli. Facili da vedere – hanno un colore rosso arancio, colore in netto contrasto con il fogliame scuro, dove solitamente si nascondono le gustose brise, i porcini.
Funghi dal pin che insaporiscono il tradizionale "misto", ma che – se gustati da soli – non convincono più di tanto.
Oltre a questa ricetta, si possono cuocere pure alla piastra, abbrustolendoli sui ferri della stufa domestica alimentata a legna, messi di fianco al paiolo della polenta, mentre questa si cuoce. Calcolando i tempi di cottura.
Per poi gustare i pinaroli come preludio (una sorta di antipasto) ad una mangiata di polenta, formaggio e fonghi misti.

Foto: www.meaculpa.it
Ricetta: homes.tiscover.com

- ST - Prodotti Tipici:

Formaggio Vezzena

gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf