Baccalà alla Triestina

frase tutte le parole


gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf

Baccalà alla Triestina

Pesce - Pesce di Mare
(TRIESTE)- FRIULI VENEZIA GIULIA

-Preparazione: min. 30
-Difficolt�:

-Persone:
4

Baccalà alla Triestina

Battete il baccalà con un batticarne (meglio se di legno), sistematelo in una pentola capiente, copritelo di acqua fredda e lasciatelo in ammollo per almeno 24 ore, in modo da farlo rinvenire e reidratare. Trascorso questo tempo, quando sarà quindi ammorbidito, mettetelo per una ventina di minuti in una pentola con acqua in ebollizione, in modo da togliere più facilmente pelle e lisca. Spellatelo, diliscatelo e tagliatelo a pezzetti (o passatelo al tritacarne).
Versate l’olio in una pentola, riscaldatelo, sistematevi all’interno la polpa del baccalà, mescolate bene e aggiungete, a poco a poco, il latte freddo, miscelando il baccalà fino a che il latte sia stato assorbito e la polpa risulti soffice.
Nel frattempo rosolate il pangrattato nel burro e quindi unitelo nella pentola del baccalà.
Servite con polenta calda.

-ingredienti
- baccalà - 400 gr
- olio extravergine di oliva - 4 cucchiai
- latte - 1 bicchiere
- burro - 20 gr
- pane - 20 gr
- pepe - q.b.
- ST - Suggerimenti:

Ricetta: www.alberghiera.it

gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf