Melone tipico di San Matteo Decima

frase tutte le parole


gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf

Melone tipico di San Matteo Decima

Frutta e Conserve

(BOLOGNA FERRARA MODENA ) - EMILIA ROMAGNA -

Melone tipico di San Matteo DecimaIn Emilia la coltivazione del melone ha origini antiche, legate particolarmente alle province di Ferrara, Modena e Bologna, dove è divenuta un simbolo. Già nel Rinascimento la frutticoltura assunse una particolare rilevanza ed un notevole sviluppo, anche attraverso il perfezionamento di tecniche colturali che erano all’avanguardia per i tempi. Negli anni '60 ci fu il vero e proprio boom delle produzioni frutticole e, grazie all’esempio dei frutticoltori ferraresi, bolognesi e modenesi, iniziò a crescere in quegli anni il bacino frutticolo padano.
Dagli anni ‘70, grazie ad attività sperimentali ed alla creazione di apposite liste varietali articolate secondo i tipi di coltivazione effettuate dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Università ed Enti di Ricerca, il melone tipico dell’Emilia cominciò ad acquistare notorietà e rinomanza oltre il territorio regionale e nazionale, soprattutto per il gradevole sapore della sua polpa.
A partire dalla seconda metà degli anni ottanta cominciò ad aumentare il flusso di esportazioni del melone verso altri paesi europei: in particolare i maggiori acquirenti del prodotto tipico furono la Germania, il Belgio e la Gran Bretagna.
Il territorio di produzione del Melone tipico di San Matteo Decima si estende su una superficie di circa 5.000: ha il comune di San Giovanni in Persiceto ed è costituito da vari corpi fondiari situati a San Matteo della Decima e nella fascia adiacente.
Diverse sono le cultivar prodotte nell'areale tipico, spaziando dalla tipologia del retato al liscio. Il melone può venire coltivato in ambiente protetto, in pieno campo sotto piccoli tunnel oppure su terreno pacciamato. L’impianto può essere fatto con semina diretta oppure con trapianto.
Il melone deve avere epicarpo integro, ben pulito; maturazione al giusto grado con seme ben maturo; consistenza della polpa buona, non deliquescente; colore della polpa arancio o arancio salmone.
L’aspetto esterno può variare a seconda delle varietà coltivate.
Il prodotto viene consumato generalmente fresco; può essere confezionato in appositi imballi utilizzando materiali secondo le norme igienico-sanitarie.
Dal punto di vista alimentare il melone gode di azione dissetante, diuretica e rinfrescante.
In cucina viene usato al naturale, come contorno a salumi, per macedonie, dessert, gelati e frullati.

- ST - Ricette:

- Prosciutto di Parme e melone

- ST - Link:

- www.ermesagricoltura.it

gli rss di Saporetipicostampa elencocrea file pdf